Lo sviluppo commerciale dell'airbag

Leggi l'articolo

dopo la sua creazione, quali furono le prime autovetture a munirsi di airbag

Nel 1971, la Ford Motor Company costruì una flotta di airbag sperimentali. La General Motors installò airbag in una flotta di Chevrolet Impalas del 1973, solo per uso governativo. La Oldsmobile Toronado del 1973 fu la prima vettura con un airbag per passeggeri venduto al pubblico. In seguito General Motors offrì un'opzione di air bag lato guidatore in Oldsmobiles e Buick a grandezza naturale rispettivamente nel 1975 e nel 1976. Le Cadillacs divennero disponibili con opzioni di airbag guidatore e passeggero anche durante quegli anni. General Motors, che aveva commercializzato i suoi airbag come "Air Cushion Restraint System", ha interrotto l'opzione ACRS durante l'anno 1977, dichiarando che vi era una mancanza di interesse da parte dei consumatori.

Ford e GM hanno successivamente trascorso anni a esercitare pressioni contro i requisiti degli airbag, sostenendo che i dispositivi semplicemente non erano utilizzabili. Alla fine, tuttavia, i giganti automobilistici si resero conto che l'airbag aveva una grande importanza nell'ambito della sicurezza e della prevenzione di infortuni dei passeggeri delle automobili. La Ford cominciò a offrirli di nuovo come opzione all'incirca nel 1984.

Mentre Chrysler creò uno standard di airbag lato guidatore per i suoi modelli del 1988-1989, non fu fino ai primi anni '90 che gli airbag si fecero strada nella maggior parte delle auto.

Per quanto riguarda la produzione di automobili in Europa, provviste di airbag, la legge dice che tutte le auto immatricolate dopo il luglio 2002 devono essere provviste di airbag lato conducente e passeggero. Se questo da un lato significa che la stragrande maggioranza delle auto che circolano oggi, siano protette in caso di incidente dagli airbag, tuttavia, lascia la non obbligatorietà, per le auto precedenti a quella data, di montare questo importante dispositivo.

Ti è piaciuto l'articolo?

Condividilo subito sui tuoi social preferiti!!

Airbag per motociclisti

quali sono le opzioni e lo sviluppo in ambito motociclistico dell'airbag

Se per le automobili, gli airbag sono ormai da tempo una realtà affermata per prevenire gravi infortuni, per quanto riguarda le moto, questo dispositivo è in fase di avanzato sviluppo, con alcune realtà che hanno già portato sul mercato alcune soluzioni che integrano l'airbag.

Vai all'Articolo

L'invenzione dell'airbag

chi furono i primi a depositare il brevetto per la sua realizzazione

All'alba del settore degli airbag, Allen Breed detenne il brevetto sull'unica tecnologia di rilevamento degli incidenti disponibile al momento. Breed aveva inventato un "sistema di sensori e di sicurezza" nel 1968. Era il primo sistema di airbag automobilistico elettromeccanico al mondo. Tuttavia, i ...

Vai all'Articolo

L'Airbag

Cosa sono gli airbag

Vai all'Articolo

Struttura dell'Airbag

in che modo Ŕ fatto questo importantissimo dispositivo di sicurezza

Vai all'Articolo

Tipologie di Airbag nell'auto

quali sono le varie tipologie di airbag

Vai all'Articolo

Vuoi contattarci?

Per chiarimenti, per ricevere ulteriori informazioni o richieste, o per comparire nelle pagine del nostro sito non esitare a contattarci.

Video

I nostri Portali

SITI.IT

I migliori siti per categoria

PIAZZE.IT

Il Portale dei Comuni Italiani

FOOD.IT

L'eccellenza a tavola

NAVIGARE FACILE .IT

Risorse e Portali Web

airbag.it

Informazioni, approfondimenti, curiosità su questo importante dispositivo per la sicurezza

airbag.it

Compila il modulo per contattarci

051 267600

Il tuo messaggio è stato inviato! Vi risponderemo nel più breve tempo possibile
Errore!! messaggio NON inviato
Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa Privacy resa ai sensi dell'Art. 13 Regolamento Europeo 2016/679, e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali, per le finalitÓ ivi indicate finalizzate alla corretta esecuzione delle obbligazioni contrattuali
Dichiaro di essere maggiorenne secondo la normativa vigente nello stato a cui appartiene il fornitore del servizio